Al Rif. Bianchèt - Escursioni ad anello sulle Dolomiti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Al Rif. Bianchèt

Dolomiti > Dolomiti bellunesi > Schiara Nord > Val Vescovà
                                                              Al rif. Furio Bianchèt 
                                                                    gruppo del M.Schiara
                                                   (traccia gratuita GPS disponibile sui link citati)



Da sx in primo piano Nikita, Sonia ed Enzo che gestiscono il rifugio

             
              Ritaglio da Guernieri-Seiffert del 1833 - Zona del Pian dei Gatt dove ora sorge il rif. F. Bianchèt



Ritagio da:  OTTONE BRENTARI - Guida storico-alpina di Belluno-Feltre Primiero-Agordo-Zoldo - 1887 rist. anast. Atesa Bologna 2006

Una piccola descrizione dei tempi di percorrenza per le varie località della (ed oltre) Val Vescovà partendo da 'Pianes' o o 'Bilort' forse il luogo di inizio della strada forestale della Val Vescovà ove vi e la casa della forestale.  Da notare gli oronimi 'Val Forville' e 'Val Pestol'.





           Un saluto ai cervi della val Vescovà con il raro Corno Alpino (risonante in 'LA' ) di Ermes Viel


Sonia suona il Corno Alpino per il CAI di Camposampiero


                   Ritaglio da Von Zach - KriegsKarte 1798-1805  Tav.XII-8 Cartografo Ten. Montailleur 
Si legge: Val Vescovà, Ron de Bastian, Casera de la  Vescova, Castelaz, Le Coste, Pian Digrei, Col Vardetta, Col Marville, La Sciara. Quest'ultima è la zona compresa tra l'attuale Van della Sciara e Nerville ed è la prima rappresentazione grafica che cita questo toponimo. Il Montailleur non riporta i due sentieri che giungono dalla adiacente Val Clusa, uno per il Boràl dell'Ors ed uno che risale le Pale Magre che il collega Catinelli aveva ben rilevato nella adiacente tavoletta XII-9.


                                                   l rifugio F.Bianchèt in veste invernale


                                      Il soffice fondo di foglie della strada della Val Vescovà


                           Salendo per la pista forestale La S'cesòra (stretto intaglio roccioso)

una escursione ad anello al Pian dei Gat presso il rif. F.Bianchèt CAI-BL per una pista forestale che si snoda nel Parco Nazionale delle Dolomiti bellunesi per la Val Vescovà. Il percorso è per tutti ed al ritorno chi vuole può (Questa opzione è riservata alle persone già esperte dei sentieri di montagna ed allenate) seguire il sentierino per la Forchetta, una forcella dove un sentiero riporta al parcheggio per un tragitto decisamente più impegnativo e selvaggio (Boràl de la Forchetta) seppur molto battuto e segnato (ometto all'ottavo tornante).

Salendo per la stradina bianca circa a mezza via, all'inizio della lunga serie di tornanti (sono 16), a dx della strada vi è una fontanella (m.880 - zona di Fontana Fredda). Si attraversa alla fine dei tornanti la zona denominata 'Sass dei Companc' (sasso dei compagni) dove l'itinerario si fa pianeggiante ed in leggera discesa sino al ponte che porta sulla sx orografica della Val Vescovà. Ancora trenta minuti per il rifugio F.Bianchèt che è sito ove vi erano i ruderi della malga del Pian dei Gat a m.1245. A nord le pareti rocciose tagiate da cengie del Col dei Rossi o dei Grei, ad est Le Cime della Scala ed a Sud-est la S'ciara con la Gusèla del Vescovà.
Dal rifugio gli itinerari più belli si diramano verso la Gusèla del Vescovà che troneggia a sud tra le roccie del M.Schiara, verso il Monte Coro e verso la Forcella Lavaretta a nord, dalla quale è possibile compiere un largo giro ad anello ritornando per la Val Vachèra al rifugio. Tutti questi itinerari richiedono un pernottamento al rif. Bianchèt. - Tel. 0437-669226
ore 4-5 per andata e ritorno dipendentemente dall'andatura - Dislivello complessivo m.800 - sviluppo Km 14.5

       
                              Fontana Fredda  ed il ponte in legno di q. 1100 al bivio per Val Vachèra


                                Il M.Coro visto salendo la Val Vescovà sulla sua sx orografica


                    La stretta Val Vescovà con l'ardita pista forestale che la risale. Sfondo M.Del Sole.




                     Segnata la via di salita (un breve tratto verticale ferrato) alla Gusela del Vescovà

 

                           Gusèla, Nasòn, Pale del Balcon e forc. Viel viste dalla alta Val Vachèra


                  La Gusèla del Vescovà ed il Nasòn salendo lo Scalòn sotto le Cime della Scala




Cartografia Tabacco 1 25000: Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi UTM-GPS
Tabacco 1:25000 n.24 UTM-GPS
Ulteriori informazioni:
http://www.dolomitipark.it 


                 Il sentiero della Forchetta rappresentato dalla carta del Von Zach - KriegsKarte del 1805



                            Esercitazione del soccorso Alpino di Belluno al Rif. Bianchèt anni '80
                                         Capo stazione del CNSA di Belluno Gianni Gianeselli


   
                            Località Vàn della S'ciara a quota 1800 circa: condizioni meteo al limite

 
          Ancoraggio delle corde tipo 'Garda' su neve fresca con picozze  e freno moschettone per la calata

  
                  Esercitazione di recupero dall'alto con sistema a paranco e calata con mezzi improvvisati






 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu