Sass de Stria - Escursioni ad anello sulle Dolomiti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sass de Stria

Dolomiti > Cortina-Cadore-Comelico > Cortina
Forte 'Tra i Sassi' e tour del  Sass de Stria
(traccia gratuita GPS disponibile sui link citati)


Il Sass di Stria visto da est scendendo dal M.Lagazuoi





Posizioni Austriache ad ovest del Forte tra i Sass riadattate a museo all'aperto.





Galleria Goiginger, documento austriaco tradotto.


Posizioni austriache sud del Sass de Stria frontali agli ingressi di galleria




Tour attorno al Sass di Stria - Hexenstein e visita alla Goiginger-Stollen, l'opera militare della prima guerra mondiale che rese imprendibile la posizione. Per la visita alle gallerie è importante avere il casco ed una pila.
L'inizio dell'itinerario ad anello è presso il park gratuito del "Forte tra i Sassi" adibito a museo della grande guerra. Si scende per sentiero in direzione sud-ovest oltrepassando molte casette militari austriache ristrutturate sino al grande trincerone molto panoramico che chiudeva l'accesso al passo di Valparola da sud-ovest. -ore 0.15 - Non si seguono ad ovest i grandi trinceramenti ma si cala di dieci metri a sud e poi verso est seguendo un sentierino (non segnato al 2011) che si snoda verso cengie sotto le rocce, superando una spalla attrezzata con catena metallica come passamano (vedi foto). Il sentiero risale diagonalmente tutta una serie di ghiaioni sino ad arrivare alla sella di quota m.2290 dove vi sono le fortificazioni austriache della grande guerra. (vedi foto) -ore 1 circa dal park.
Sopra a nord incombe la parete Sud del Sass di Stria e l'ingresso della galleria si raggiunge in cinque minuti traversando a nord per sentiero. Indossato il casco con la pila, si entra nel sistema di gallerie, prendendo subito la diramazione di destra (proseguendo diritti si segue una galleria pericolante che porta a postazioni superiori).Arrivati in fondo alla galleria che presenta uno sviluppo di circa 500 m.- con molte piccole diramazioni e finestre (circa 20 min.) sarà possibile calare per sentiero ghiaioso - 60 m. sino a ricongiungersi con il sentiero n.424 CAI che riporta al park in circa 20 minuti. Se l'innevamento non permette, si può fare come noi che siamo ritornati all'ingresso sud della galleria Goiginger calando poi per largo sentiero sino a ricongiungersi con il sentiero n.424.

Sviluppo totale km.4.5
ore 3 - Dislivello m.300
Cartografia TABACCO 1:25000 GPS-WGS-4 n.03 Cortina d'Ampezzo e Dolomiti Ampezzane

Ulteriori informazioni:
http://www.dolomiti.org/ita/Cortina/laga5torri/storia/sassStria.html
Galleria itinerari


Salita al Sass de Stria per via normale

Si tratta di una ascensione per alpinisti che abbiano dimistichezza con le vie ferrate, anche se il tratto attrezzato con corda e pioli sia solamente di una ventina di mtri.









Dal Forte tra i Sassi si volge a sud, seguendo il sentiero ben marcato che sale (indicazioni) il costone nord del Sass de Stria su terreno dapprima erboso e quindi totalmente roccioso. Il tracciato  segue dei trinceroni riadattati mantenedosi sul lato ovest della montagna, per poi portarsi sullo spigolo est dove vi è il tratto attrezzato. Superata la balza rocciosa per un canalino verticale con infissi si giunge sulla aerea dorsale di vetta che si segue sino alla cima. Proprio sulla sommità vi è una caverna di guerra con feritoie e la croce di vetta.
Il ritorno è per la stessa via.
A circa metà salita, una caverna di guerra sullo spigolo ovest della montagna presenta un cunicolo (franato) che collegava le aeree trincee con il sistema di gallerie e ricoveri all'interno della montagna, sino agli ingressi sud di quota m.2300.



ore 1.30 - Dislivello m.300
Cartografia TABACCO 1:25000 GPS-WGS-4 n.03 Cortina d'Ampezzo e Dolomiti Ampezzane

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu