Pico de Aneto - Escursioni ad anello sulle Dolomiti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pico de Aneto

Pirenei > Pico de Aneto
Salita al Pico de Aneto  m.3404 
 (traccia gratuita GPS disponibile sui link citati)




Pico de Aneto visto dal Portillon inferior (da scendere solo in caso di innevamento del macereto)


 Pico de Aneto visto dal Portillon Superior


Il Pico de Aneto è la più alta vetta dei Pirenei a m.3404. Benasque (Huesca - Aragona) è la cittadina base. L'ascensione è magnifica, purtroppo dipende anche dalle condizioni meteorologiche.

Il periodo consigliato è dai primi di luglio sino alle prime nevi di settembre, il terreno è roccioso e con grandi massi da scavalcare quindi una neve assestata dei primi di luglio facilita notevolmente l'ascensione. E' anche un classico di Sci-Alpinismo invernale e primaverile. Conviene prenotare i posti letto al rifugio della Renclusa tel.+34.974344646 dove i pasti senza menù (sempre completi, ottimi ed abbondanti) sono serviti dalle 13.30 alle 15.30 e dopo le 19.30. Colazione alle cinque. (Vi è una differenza di luce di una ora in ritardo rispetto alle Alpi quindi l'alba in luglio è alle 6.30 e viene buio verso le 21.30)

       
Il ristoro della Besurta dove arriva il bus navetta
Si può giungere al ristoro della Besurta a piedi e da qui proseguire per il rifugio della Renclusa in circa 2.30 ore, oppure prendere il servizio di pullman-navetta sino alla Besurta e salire in circa 40 minuti alla Renclusa.



Il rifugio della Renclusa



Foto del rifugio della Renclusa ed il simbolo che è il Burro (asino)

Si parte dal Rifugio alle 5.30 con le pile frontali seguendo verso Sud-Ovest il largo sentiero che risale ripido talvolta ramificandosi in direzione del Falso Portillon che è largo, facile subito a Sud-Ovest del roccioso Pico della Renclusa. (in ordine da est verso ovest, guardando da nord vi è il Pico della Renclusa, Il Falso Portillon, Il Portillon Inferiore, Altro stretto falso Portillon, Una cresta rocciosa dentellata, il Portillon Superiore.)

Va evitata la salita al Falso Portillon, sotto il Pico della Renclusa, perchè inutile.
Non si deve scavalcare il Portillon inferiore con scarso innevamento, altrimenti il tragitto per morena di grandi massi da scavalcare si allunga come anche la fatica...
In vista del largo Portillon inferiore si monta in cresta, si tralascia un ripido canalino verso sud, poi, nei pressi del Portillon superiore la cresta diviene dentellata, aguzza e divertente sino a che non è più proseguibile e bisogna scendere il lato nord-ovest, diagonalmente per facili balze rocciose una ventina di metri sino alla breccia del Portillon Superiore.


La facile crestina del Portillon Superiore ed il canale che discende a sud.


Discesa dal Portillon Superiore


Discesi per ottimo sentiero diagonalmente a sud si attraversa la zona sassosa (ometti-varie possibilità di attraversamento) che porta all'inizio del ghiacciaio (non crepacciato).



Dopo aver calzato i ramponi si prosegue diagonalmente per ghiacciaio non crepacciato





Attrezzi: Ramponi-Picozza-(La corda serve se vi sono persone poco esperte degli attrezzi ma è importante averne-almeno 30m) - La salita a Sud-Est per ghiaccio è facile, divertente anche su ghiaccio vivo in attraversata. Dopo il Collado di Coronas (m.3199-laghetto pensile) si attraversa verso Est per traccia oltrepassando 30 m. di facile misto e poi su per max pendenza sino agli sfasciumi rocciosi terminali. Tolti i ramponi (q.3300m) si sale per sfasciumi e gli ultimi 40 mt.orrizzontali a quota 3400m (Passo di Mahoma) sono una attraversata per crestina aerea di rocce solide di 1° e 2° grado (si pùò mettere la corda fissa - che va bene anche ad altri - e poi toglierla al ritorno. (Ho visto persone terrificate a cavalcioni della cresta ..! basta traversare con ottimi appigli ed appoggi sempre ad ovest della crestina)


La crestina di 2* grado del Passo di Mahoma

Attraversamento del Passo di Mahoma 

La crestina del Passo de Mahoma vista dalla vetta


m.3404 in vetta al Pico de Aneto



Il cippo di vetta del Pico de Aneto


Dalla vetta panorama sul lago di Corònes e sfondo sul gruppo del M.Perdido e Picos d'Europa.

Dalla vetta il panorama è splendido a 360 gradi, in particolare il M.Perdido sembra a due passi e si vede lontano sino ai Picos d'Europa.Tutto il gruppo della Maleditas, Perdiguero, Posets etc. Abbiamo percorso Il ritorno per stessa via, qualche variante volutamente fatta è segnata con ometti.
Salita ore 6.00 dal rif. La Renclusa - discesa ore 4.30 - Acqua abbondante
Sviluppo 19Km - Dislivello dal Rifugio 1250m. - dall'Hospital de Benasque 1830m.




Traccia gps della salita al Pico de Aneto

Cartografia Editorial Alpina E-25 1:25000 UTM-GPS Aneto-Maladeta (www.editorialalpina.com - tel.+34938795083)

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu