Refuge Venasque - Escursioni ad anello sulle Dolomiti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Refuge Venasque

Pirenei > Pico de Aneto

Refuge de Venasque
 (traccia gratuita GPS disponibile sui link citati)




Il Portillon de Benasque, confine Franco-Spagnolo a m. 2444


Lacs Boums du Port


Il rifugio di Venasque sui laghi Boums du Port


ù
Il rif. di Venasque, il più piccolo rifugio francese a 2200 mt.


Intervento della Gendarmerie con l'alouette


Foto del rifugio verso la Tuca de Salbaguardia


Il sentiero che cala nel versante francese


Il gruppo della Maladeta - Da sin. il Pico de Aneto al centro il Pico d'Alba- visti dal portillon de Benasque


La Tuca de Salbaguardia fotografata salendo al Portillon de Benasque


Panorama della zona dell'Hospital de Benasque

Il Portillon de Benasque è un'antico valico di comunicazione nei Pirenei tra Spagna e Francia fortificato durante la guerra del 1791. I sentieri che salgono sono massicciati con pendenza classica delle opere militari richiedenti il traino di cannoni. L'ambiente è stupendo con grande panorama sul massiccio della Maladetas ed Aneto.Il percorso è ad anello attorno alle pendici della Tuca di Salbaguardia.(Tuca di Salbaguardia =sent. difficile -1 ora dal Portillon -bolli gialli)
Si parte dal Park dell'Hospital de Benasque utlizzando, se si vuole, il servizio navetta-Pullman sino al ristoro della Besurta, con un risparmio di circa un'ora di cammino.
Dalla Besurta, si oltrepassa il ponticello e subito a sinistra si segue un sentiero tracciato che porta al bel Ibones (lago) di Villamorta. Quì si prende a sinistra verso nord per sentiero battuto e segnato con ometti, ricongiungendosi poi al percorso militare che sale con pendenza costante sino al Portillon, superando il bivio con un cippo ove sono incise le distanze per Bagneres de Luchon da un lato e Benasque dall'altro (ove poi scenderemo).
Il Portillon de Benasque è un'intaglio roccioso ben agibile, con segni ben evidenti di ripari in grotta sia sul versante francese che su quello spagnolo, vi sono delle lapidi con note storiche e segnaletica su palo. Si cala nel versante francese per ottimo e largo sentiero massicciato che a tornanti porta al livello dei laghi (stupendo panorama sul Boums de Port) ed al rifugio. -Rif di Venasque del C.A.F.mt.2252 - il più piccolo rifugio del C.A.F. gestito. Il rifugio offre ottima ospitalità, dispone di 16 + 6 posti letto con coperte, toilette, servizi igenici ma soprattutto un ambiente di alta montagna con tre splendidi laghetti. (tel. 0561792646)
Il ritorno avviene scavalcando ancora il Portillon e poi, cinquanta metri sotto, presso il cippo, prendere verso sud-ovest calando a tornanti per ottimo sentiero talvolta scavato nella roccia sino ai piani dell'Hospital de Benasque. Ricchissima la flora ove spicca il fiore del Lys, azzurro, il cardo, mazzi di calendula e margherite.
ore 6 circa - sviluppo 16Km - dislivello 900 metri - non vi sono fonti sul percorso.

Cartografia IGN Bagneres de Luchon 1848 OT - GPS-WGS-84 1:25000 (www.ign.fr)
Editorial Alpina E-25 Aneto Maladeta GPS-UTM 1:25000 (www.editorialalpina.com)




Ulteriori informazioni:
http://www.benasqueturismo.com 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu