Rif.Chiggiato - Escursioni ad anello sulle Dolomiti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rif.Chiggiato

Dolomiti > Cortina-Cadore-Comelico > Cadore > Antelào - Marmarole

Percorso ad anello per il rif. Chiggiato (il sentiero del Papa)
Traccia GPS disponibile nei Link citati con asterisco


Panorama verso il M.Ciastelìn e Ciarido





Rif. Chiggiato


Marmarole dal rif. Chiggiato

Al Rifugio G.Chiggiato dalla Val D'Oten per un percorso ad anello molto panoramico sulle Marmarole, Antelao ma anche sugli Spalti di Toro e Monfalconi a Sud. Il percorso sale per i boschi a nord-ovest del Col Negro e così la maggior parte della salita verrà fatta all'ombra dei boschi di conifere. Il sentiero sia a salire che a scendere è sempre agevole e mai pericoloso.
Conviene parcheggiare al piazzale del Bar Alla Pineta in località Praciadelan (m.1046) ove termina la strada asfaltata.Si sale per la stradina bianca rotabile ad ovest del Ristorante che risale la sx orografica del torrente sino al bivio per la Capanna degli Alpini (park) e si risale diritti per il sent. n.260-segnaletica.Si supera così un dislivello di circa 750 metri per ottimo sentiero ben tenuto pervenendo in circa ore 2.30 al rifugio G.Chiggiato.(m.1911) sito sopra ad un pulpito molto panoramico.
La discesa avviene per sentiero n.261 puntando all'inizio in salita verso la vicina vetta del Col Negro (m.1954) e scendendo per la mulattiera (agibile con quad al 2010) che cala ad ampi tornanti ed offrendo il panorama verso la malga d'Aieron ed il Pian dei Buoi.
NB: Alla quota di m.1461 vi è un capitello dove vi è una iscrizione che ricorda il passaggio del Papa Wojtyla nel 1988 per questo sentiero.
La pista si raccorda in località Costapiana con una stradina proveniente dalla Val Vedessana che seguiremo in salita verso ovest, superando una bellissima casa affrescata in località Cesti a m.1450. Aggirata la costa dei fienili di Colòn si cala in leggera discesa e, lasciata a dx una piccola abitazione (m.1330), si scende a sx-sud per una stradina (segnaletica per Calalzo). Superata una casa diroccata (dx) si scende poi per sentiero ben largo a tornanti. (su questo tratto manca la segnaletica, ma la mulattiera è ben larga e non si presta ad errori) Alla quota m.1138 si segue la diramazione di destra verso ovest. (anni fa il sent. 263 calava al Bar Alpino del ponte Vedessana che ora è abitazione privata). Si supera un 'Tabià' ed un ponticello metallico e quindi il percorso cavalca un acquedotto e ci porta alla strada asfaltata proprio in corrispondenza di un'area di pic-nic con panche e tavoli. Per il parcheggio si devono percorrere circa 500 mt. per la strada asfaltata o per una pista forestale in mezzo al bosco che sale da quì sino a Praciadelan.
Ore 5 circa - dislivello complessivo m.950 - Sviluppo km.12
Cartografia tabacco GPS-UTM 1:25000 n.016 - Dolomiti del Centro Cadore


Val D'Otèn verso la Capanna degli Alpini

Il M.Antelao visto da Nord-Est

Marmarole verso il Monticello

Chalèt privato vicino al rifugio con sfondo M.Froppa e Croda Bianca
     
Panorama verso Calalzo e Spalti di Toro ed a dx il Roccolo a Nord di Col Negro


La Malga di Ajeròn vista dal Col Negro

       
Bivio della Serra ed Altarino visitato dal Papa nel 1988




    
Affresco in località Cesti e caseretta sulla strada per Tabià Colòn

     
Ponte metallico sull'acquedotto ed arrivo a Praciadelàn





 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu